Libri usati e shottini hot alla “Rivendita” di Trastevere

«Mi raccomando, prendilo da dietro e poi tutto in bocca!». Per chi si avventura in questo piccolo locale nel cuore di Trastevere per la prima volta, la frase detta da una sorridente barista può sembrare una proposta indecente. In realtà lo spirito che anima la “Rivendita libri, cioccolata e vino” sta tutto in un mix di simpatici doppi sensi e ironia. A cominciare dalla lista di shottini “hot” appesi tra una grande vetrina straboccante di dolci e un piccolo bancone dove vengono serviti i mini bicchierini fatti di cioccolato e riempiti di creme alcoliche, liquori e panna montata. Da mangiare «prendendoli da dietro» perché riempiti così tanto da rischiare che si rompano a metà strada tra il ripiano e la bocca. Si va dalla “bottarella” – a base di whisky – alla “sveltina”, con il caffè, passando per un “punto G” con crema d’assenzio e concludendo con il “Kamasutra”, da consumarsi «rigorosamente in coppia».

Ma la “Rivendita” – come si deduce sin dall’insegna – non è solo un bar, che incolonna decine di ragazzi nelle serate di weekend romani. I libri – usati perlopiù – sono accatastati in una libreria all’ingresso e poi in una piccola saletta, arredata con una piccola scrivania – a cui è appoggiata una bicicletta – un vecchio divano e un pianoforte a muro. Lo stesso stile retrò che si ripete nel resto del piccolo – ma originale – locale.