“Rally San Marino, le dichiarazioni alla vigilia della gara da parte di Andreucci e Pollara”

Manca poco al via del Rally di San marino, secondo ed ultimo appuntamento su terra in programma in questo CIR. Il Team Peugeot Sport Italia è determinato a consolidare il vantaggio accumulato nel campionato costruttori e la coppia Andreucci – Andreussi vuole mettere una seria ipoteca sul 10° titolo tricolore. Non solo Ucci-Ussi questo San Marino, ma occhi puntati anche sull’equipaggio Pollara – Princiotto che cercherà di accumulare punti preziosi per il campionato Junior. Mancano poche ore al via della gara e andiamo a sentire cos’hanno dichiarato i piloti, cominciando da Paolo Andreucci: Il rally di San Marino è una gara bella ed interessante per diversi aspetti. Le strade sono più lente dell’Adriatico ma bellissime e tecniche da guidare e da seguire come spettatori. Il primo giorno è prevista la classica prova speciale di Sestino che veniva fatta anche nel mondiale ma ora è divisa in due corte prove speciali. Quest’anno ci sarà poi una prova speciale di 5 km, mai fatta finora. I tempi sono ristretti ed un errore si può pagare caro. A fine giornata ci sarà la prova speciale su asfalto della salita di San Marino che spesso è stata determinante per vincere o perdere il rally. Per gara 2 avremo una prova speciale nuova più lunga ed una già fatta in passato, molto guidata e bella in zona Apecchio. Noi nella nostra 208 T16 abbiamo previsto una piccola variazione di assetto che potrebbe darci un leggero vantaggio. L’auto va davvero molto bene e beneficiamo del grande vantaggio delle gomme Pirelli, davvero determinanti e qui sempre molto competitive. Siamo ben consapevoli del valore dei nostri avversari ma daremo il massimo perché noi siamo il loro primo avversario da battere! Chiudiamo col giovane Marco Pollara: E’ la seconda volta che corro al Rally di San Marino e devo dire che mi piace. Rispetto all’Adriatico le prove speciali sono molto meno veloci, ci sono più curve e molti tratti guidati. Ci vuole quindi molta più tecnica di guida. Useremo molto la testa perché vogliamo portare a casa punti importanti per Peugeot in questo bel campionato che si sta avvicinando alla fine. Gli avversari saranno sicuramente col coltello fra i denti ma noi siamo determinatissimi a portare a casa anche questa volta un bel risultato.

Questo articolo lo trovate su sito Rallyssimo